Tenuta Le velette - Orvieto
Please wait,
website is loading
Vinitaly 2015, l'Italia riscopre la tradizione e l'estero ricomincia a crescere
Tenuta Le Velette30/03/2015
L'Italia riscopre la tradizione antica e tranquilla mentre l'estero riprende a crescere, grazie a nuovi contatti e alla stabilizzazione di quanto fatto negli ultimi anni. Si chiude con queste note positive il Vinitaly della tenuta Le Velette, che nei quattro giorni di rassegna veronese ha raccolto i frutti di un lavoro partito molto tempo fa.
Il nuovo stand, perfezionatocome illuminazione e altezze rispetto allo scorso anno, nella sua essenzialità è stato vissuto con piacevolezza dagli amici, vecchi e nuovi, che sono passati a trovarci.
Anche i nostri vini sono stati apprezzati senza distinzioni, ciascuno nella sua categoria ha lasciato piena soddisfazione dando prova che gli appassionati di casa nostra stanno riscoprendo la tradizione. Un dato, quest'ultimo, che ci spinge a immaginare un allargamento della nostra distribuzione in diverse aree dell'Italia.
Con l'esteroil rapporto è sempre più buono e si sta vedendo una crescita strutturale, frutto ovviamente di contatti e amicizie di vecchia data. I compratori sembrano tranquilli e con alle spalle un progetto chiaro, cosa che da un po' non si vedeva. Qualcuno ci ha anche detto che, per la qualità dei vini, se ne dovrebbe vendere ancora di più ma evidentemente scontiamo ancora problemi di riconoscibilità e immagine.
Il Vinitaly è come sempre l'occasione per rivedere tanti amici, anche quest'anno però oltre ai consueti e preparati incontri ce ne sono stati di nuovi, soprattutto per la Germania e gli Stati Uniti, il che ci ha riempito ancora una votla di orgoglio.
Ormai effettivo anche l'ingresso in azienda delle nuove generazioni con Teresa e Giulio Bottati a respirare l'aria delle grandi fiere per poter affiancare prima o poi il lavoro del papà Corrado e della zia Cecilia.
Tenuta Le velette - Orvieto