Tenuta Le velette - Orvieto
Please wait,
website is loading
Tra vigna e cantina
"Vita in azienda,racconti
e commenti sulla stagione"
Terminata la fioritura si sta completando l'allegagione
Tenuta Le Velette12/06/2012
Torniamo a parlare un po' della nostra vigna, troppo spesso dimenticata per raccontare del vino ormai fatto. In realtà tutto parte dai filari, dalle vite che da decenni coltiviamo con cura, dal terreno che - solo - può dar vita ad un ottimo vino.
Siamo in una fase molto delicata della stagione, le viti dal punto di vista vegetativo sono leggermente indietro visto che  la fioritura è terminata mentre l'allegagione (ovvero la fecondazione dei fiori e la seguente formazione degli acini) si è completata solo nelle varietà più precoci (Chardonnay e Sauvignon blanc). Per tutte le altre è appena iniziata, ma non si tratta comunque di un problema grave.
Le temperature fresche di questa primavera ormai agli sgoccioli hanno favorito comunque uno sviluppo regolare della vegetazione, senza eccessiva vigoria. Le piante promettono una buona produzione e, se arriveranno temperature calde ma senza eccessi, si può sperare davvero in un'ottima annata.
Certo è un po' presto per fare previsioni, d'altronde l'esperienza insegna che in vitivinicoltura anche gli ultimi giorni prima dell avendemmia possono essere fondamentali per cambiare il volto della stagione. Tuttavia da quanto accaduto finora si può pensare di avere vini freschi e molto aromatici per quanto riguarda i bianchi, per i rossi invece è davvero troppo presto anche per dare solo un'interpretazione di massima.
Le piogge degli ultimi giorni, pur rallentando l'impollinazione e quindi l'allegagione, hanno permesso un accumulo di acqua nel terreno che trornerà utile alle piante durante l'estate, soprattutto nei vigneti più giovani che hanno maggiore vigoria con un apparato radicale meno espanso.
Tutto il resto, al momento, non è assolutamente prevedibile. Non ci rimane che aspettare e capire come sarà l'estate 2012 per sapere un po' meglio che tipo di vini produrremo in questa annata, sia per quelli più legati alla traduzione sia per quelli frutto di nostre interpretazioni di uve come il Grechetto, il Merlot o il Sangiovese.
Ricordando sempre che da nessun grande vino nasce da uve non sane o non mature alla perfezione. E di certo non fa eccezione l'Orvieto Classico...
Tenuta Le velette - Orvieto